La fotografia d’interni

La fotografia d’interni

L’home staging e la fotografia d’interni

Un intervento di home staging non è completo se non termina con un buon servizio fotografico.
Le foto vanno pubblicate sui portali web dedicati alla compravendita immobiliare, pertanto, devono essere ben fatte, per attrarre quante più persone possibili.
È dimostrato che gli immobili promossi con una bella foto ricevono più visite degli altri e hanno, di conseguenza, più probabilità di intercettare un compratore.
Un home stager ne è consapevole, per questo mette tanto impegno nell’allestimento e nel fare le fotografie.
A volte è preferibile farsi affiancare da un fotografo professionista, per avere la certezza che il risultato sia all’altezza delle aspettative, soprattutto se non si ha molta esperienza nel comporre foto d’interni.

Alcune regole per fare le foto d’interni

Prima ancora di cominciare a scattare, è opportuno osservare con attenzione l’ambiente che dovete fotografare e individuare quale possa essere la migliore prospettiva.
È importante non dimenticare che le immagini servono ai potenziali clienti per riuscire a immaginare come può essere nella realtà quell’ambiente.
Le foto, pertanto, devono metterlo in evidenza e cercare di trasmettere l’atmosfera che vi si respira all’interno.
Il punto di vista può essere all’altezza degli occhi dell’osservatore oppure angolare, per abbracciare una porzione di spazio più ampia.

Le luci hanno una funzione primaria.

Le luci artificiali hanno temperature diverse e possono creare riflessi colorati contrastanti. È bene farci attenzione se non volete ritrovarvi con aloni inaspettati che “sporcano” le vostre fotografie!
Quasi sempre, la luce naturale è l’opzione migliore, illumina in modo omogeneo, permettendo una visione nitida delle stanze e di ciò che contengono.
A proposito del contenuto, non bisogna mai trascurare la sistemazione degli oggetti e degli arredi.
Una volta fatto ordine potrete focalizzare il vostro obiettivo su un dettaglio emozionale che avrete avuto cura di inserire durante l’allestimento.

Pochi, irrinunciabili strumenti

I fotografi d’interni usano sempre un cavalletto, per essere certi di produrre immagini davvero nitide. È vero che si può intervenire con delle correzioni in post produzione ma partire da buona base semplifica il lavoro di tutti!
La macchina fotografica deve possedere un obiettivo grandangolo abbastanza luminoso da poter scattare delle immagini che abbiano una buona profondità di campo.
E poi, è sempre consigliabile portare un faretto con intensità variabile, che consente di aggiungere quel tanto di luce in più quando serve.
Ecco qua la triade di strumenti che formano il kit di sopravvivenza del fotografo d’interni!

Amatoriale vs professionale

Provate a pensare che effetto avrebbe su di voi un’immagine mal composta, se foste dalla parte dei potenziali acquirenti.
Una di quelle fotografie con il pavimento obliquo o i muri storti, tanto buie da non riuscire a mettere a fuoco i particolari…
Credo proprio che non le degnereste di un secondo sguardo e passereste oltre, come fanno quasi tutti!
È molto più piacevole soffermarsi di fronte ad una foto professionale.
Soffitti e pavimenti occupano le giuste proporzioni, i muri sono dritti e gli oggetti sono ben visibili.
L’intervento di home staging fa il resto.
Mette in evidenza le potenzialità dell’immobile e fa nascere nell’osservatore la voglia di essere lì di persona.
Insomma, capite bene che fotografia professionale e home staging formano un binomio indissolubile, dandosi manforte a vicenda.
Se siete all’inizio della vostra carriera di home stager non abbiate remore nel chiedere l’aiuto di un fotografo, per dare risalto ai vostri primi interventi, ma provate comunque a scattare foto in autonomia.
Osservate il risultato, mettetelo a confronto con il lavoro di un esperto e cercate di capire quali sono gli errori che avete commesso. Sono certa che, in poco tempo, sarete in grado di produrre anche voi immagini da veri professionisti.
Buon lavoro a tutti voi!

Lascia un commento

Scroll Up
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial